1 2 3 Corso - amg danza murano
Teatro Corso Saggio Spettacolo 2007 (132).BMP

1°2°3° corso

Sono tre corsi dove l’età delle ragazze e dei ragazzi (sono sempre i più ricercati) ha tra i 7 e i 14 anni distinti tra loro specialmente per l’età.

 

1° corso

1° corso

1° corso: E’ una sorta di educazione al movimento, concepito per rispettare le esigenze dei bambini che vengono stimolati e assistiti nella loro creatività. Si tenta di sviluppare le potenzialità di ognuno per arrivare all’espressione del corpo con gioia, per stimolare la tendenza al movimento e la sicurezza in se; tale educazione è alla base della danza classica e moderna.

Le esercitazioni proposte sviluppano la mobilità e la forza articolare, prima del passaggio allo studio delle varie impostazioni in posizione eretta, tali esercitazioni vengono svolte a terra (posizione seduta, decubito, supino, prono e laterale). Tali esercizi chiamati “sbarra a terra” permettono un apprendimento più rapido potendo gli allievi avere come riferimento la perfetta linearità del suolo stesso, facilitando una corretta postura, evitando di incorrere subito in atteggiamenti viziati e scorretti. Il processo a terra permette di localizzare con precisione gli interventi muscolari richiesti dai singoli movimenti.

2° e 3° corso

2° e 3° corso

2° e 3° corso: Si  prevede una corretta formazione con graduale impostazione metodologica della tecnica classica alla sbarra, al centro, negli spazi. La sbarra permette possibilità di maggior movimento rispetto agli esercizi a terra, si effettuano esercizi di tenuta, flessibilità, coordinamento, potenziamento, equilibrio. Gli esercizi al centro vengono eseguiti una volta acquisita una certa padronanza, senza l’ausilio del supporto (sbarra), l’impegno sarà maggiore e le combinazioni varie (saltelli, movimenti degli arti superiori, piroette).

L’uso delle punte avviene dopo i dieci anni di età per non gravare sullo sviluppo psico-fisico dei bambini.

Lo stile predominante del 1° e 2° corso è la danza classica e moderna, solo il 3° corso è suddiviso in due varianti: la prima strettamente legata alla danza classica, la seconda dove predominano la danza contemporanea, jazz, hip hop.